Krabi: la Thailandia del sud in tutto il suo splendore

Krabi è la capitale della provincia omonima affacciata sul mare delle Andamane della Thailandia. Il fiume da cui prende il nome, sfociando nella baia di Phang Nga, forma una zona umida ricca di Mangrovie.
La zona presenta una varietà naturalistica stupefacente: le sue scogliere a picco sul mare attirano, ogni anno, arrampicatori da ogni parte del globo e le foreste di Mangrovie, con il loro ecosistema delicato, sono protette dalla convenzione di Ramsar dal 2001. I picchi calcarei nascondono grotte misteriose, la giungla tropicale del Khao Phanom Bencha National Park ospita una moltitudine di uccelli e svariati tipi di scimmie e la costa è puntellata da oltre 150 isole, alcune delle quali incontaminate.
L’area offre attrazioni e divertimenti per tutti, dal viaggiatore solitario alle famiglie in vacanza.
Questa varietà ha fatto sì che Krabi sia diventata, con gli anni, la meta turistica più importante della Thailandia assieme a Bangkok, Chiang Mai e Phuket.

thailandia krabi

ATTIVITÀ DA NON PERDERE

Snorkeling a Koh Lanta, arrampicare a Tonsai Beach, escursione alle vicine isole Phi Phi

COSA VEDERE

James Bond Island
Wat Tham Sua
Diamond Cave

VACANZE IN THAILANDIA CONSIGLIA

Un bagno nelle sorgenti calde di Emerald Pool, tour in barca tra le baie di Koh Hong, street food al Night Market di Krabi Town

Natura primitiva

Krabi – Cosa vedere

Krabi, come meta turistica in Thailandia, è famosa soprattutto per la sua costa frastagliata e le sue isole paradisiache. L’entroterra, tuttavia, nasconde delle sorprese: la Emerald Pool è una di queste. Il calore proveniente da alcune camere vulcaniche sotterranee fa sì che, la piscina naturale termale, raggiunga una temperatura compresa tra i 35 e i 40 gradi. Fare un bagno, nelle acque color smeraldo, circondato dalla giungla rigogliosa, avrà un effetto rigenerante stupefacente. Un’esperienza impareggiabile come solo la Thailandia sa offrire.

krabi cascata

Il Khao Phanom Bencha National Park necessita di almeno un giorno per essere visitato. La foresta pluviale incontaminata offre rifugio a svariati tipi di uccelli e scimmie, gli amanti del birdwatching potranno divertirsi andando alla ricerca del Bucero capobianco o della rara pitta di Gurney. Durante le escursioni potrai sostare presso una delle tante cascate nascoste tra la vegetazione lungo i fianchi della montagna.

Non molto distante dal parco si trova il Wat Tham Sua, il cosiddetto Tempio della Grotta della Tigre. La montagna, su cui l’edificio sacro sorge, ospita un labirinto di caverne in cui è possibile vedere le impronte del grande felino – protagonista della leggenda che da il nome al tempio – e alcune statue del Buddha. Una volta esplorate le grotte, potrai affrontare gli oltre 1200 gradini che portano sulla sommità e godere di un panorama mozzafiato a 360 gradi su tutta la valle. La fatica affrontata nella salita verrà ampiamente ripagata dalla vista sbalorditiva che si prolunga fino al mare.

Krabi - Thailandia - tempio

Krabi Town

Krabi Town, il capoluogo di provincia, è una città dalla vivace vita notturna ed è il luogo ideale in cui trascorrere una serata all’insegna del divertimento. I locali di karaoke sono molto diffusi, e noi troviamo sempre molto spassoso improvvisarci cantanti. Una passeggiata sul lungo fiume, tra le sculture astratte del parco Chao Fah, è un ottimo modo per rilassarsi e far riposare le corde vocali il giorno dopo.
Se, invece, preferisci una cena più tranquilla non avrai che l’imbarazzo della scelta, i ristoranti sono innumerevoli e di qualsiasi livello. Devi solo scegliere se cenare in un ristorante di lusso fronte mare o in un localino più spartano a gestione famigliare e goditi l’ottima cucina thailandese.
Se sei in città durante il week end non perderti il Night Market nei pressi di Maharaj Road: le strade vengono chiuse al traffico e si riempiono di bancarelle di street food; spesso vengono organizzati concerti di musicisti locali e l’atmosfera è frizzante ma rilassata, quell’atmosfera che puoi trovare solo nei mercati notturni thailandesi.

Tempio cinese a Koh Samui

Krabi – Le spiagge migliori

La roccia calcarea è la grande protagonista della costa della provincia di Krabi. L’azione del vento e del mare, nel tempo, ha eroso le friabili scogliere regalandoci spiagge nascoste, faraglioni possenti e grotte intricate. La penisola di Railay è l’esempio migliore. Le spiagge sono accessibili solo dal mare e le scogliere nascondono caverne sorprendenti.

Railay East

Koh Phangan

È la spiaggia dove attraccano le barche provenienti da Krabi e le mangrovie crescono rigogliose. Ti suggeriamo di visitare la Diamond Cave, una grande caverna con una sezione particolare formata solo da cristalli di quarzo dorato.

Railay West

railay Krabi

Più grande della gemella orientale. Le scogliere ricoperte di vegetazione rendono il panorama molto suggestivo. Il movimento di marea è abbastanza pronunciato quindi, durante la bassa, dovrai camminare un bel po’ prima di poterti tuffare in acqua.

Phra Nang Beach

Phra Nang Beach-Krabi-Thailandia

È quella più a sud. I grandi faraglioni, che spuntano dal mare a poche decine di metri dal bagnasciuga, sono i soggetti preferiti dai viaggiatori per le immagini da cartolina da riportare a casa. Nelle isole che la fronteggiano è possibile fare snorkeling.

TonSai Beach

freeclimbing in Thailandia

Piccola spiaggia dorata circondata dall’alta scogliera molto ricercata dagli arrampicatori di tutto il mondo. L’atmosfera è molto rilassata e tipicamente da backpackers. Con la bassa marea, è raggiungibile da Railay West a piedi.

Ao Nang

spiaggia Krabi

Si trova appena più a nord della penisola di Railay ed è la spiaggia più conosciuta e quella che offre maggiori servizi. Il lungomare è costellato di ristoranti e locali dove poter sorseggiare un drink. La sua grandezza e la poca profondità dell’acqua la rende ideale per le famiglie con bambini.

Noppharat Thara Beach

Le isole vicino Koh Samui-la spiaggia di Haad Than

È poco distante da Ao Nang ed è lunghissima – oltre 5 km -. L’estremità occidentale della spiaggia è delimitata dalla foce del fiume e, durante la bassa marea, è possibile raggiungere a piedi l’isolotto di Ko Khao Sam Nuai. Conserva uno spirito selvaggio grazie al suo essere all’interno di un parco nazionale.

Curiosità

Sulla spiaggia di Ton Sai il mare, di notte, si illumina! Il plancton bioluminescente colora l’acqua di blu elettrico, come se migliaia di microscopiche lampadine si accendessero, all’unisono, sul pelo dell’acqua. Questo stupefacente fenomeno si può osservare tra novembre e maggio.

bioluminescenza a Krabi

Krabi – le isole

La bellezza paesaggistica e i panorami selvaggi, quasi primitivi, che Krabi custodisce, hanno attirato Hollywood e la sua “fabbrica dei sogni”. Diversi film sono stati girati tra le isole della provincia e, con tour organizzati, è possibile visitarne alcune:

James Bond Island

Koh Tao-le vicine isole di Koh Samui

Nel film del 1974, il famoso agente segreto britannico sfida a duello il suo rivale – “l’uomo dalla pistola d’oro” – sulla spiaggia di quest’isola. Le scogliere calcaree ricoperte di lussureggiante vegetazione, i faraglioni che sorvegliano imperterriti le calme acque delle baie nascoste e le grotte segrete rendono James Bond island, il set ideale per il rifugio tropicale di un antagonista da romanzo di spionaggio. La bellezza dell’ambiente lascia senza parole e, arrivando in barca, potrai immaginare anche tu di essere “al servizio di Sua Maestà”. Purtroppo sull’isola non ci sarà un Martini – agitato, non mescolato – ad aspettarti, ma potrai rifarti una volta tornato a Krabi.

Hong Island

Phang Nga Bay è costellata da centinaia di piccole isole calcaree che si stagliano, come pietre preziose, nel turchese brillante del mare. Hong Island è la punta di diamante: una piccola isola dalla spiaggia bianchissima distante circa un’ora di barca da Krabi. Una baia, accessibile solo da uno strettissimo passaggio tra le alte scogliere, si trova al centro dell’isola. Il rifugio perfetto per dei pirati. Recupera la mappa del tesoro e parti alla scoperta di questa meraviglia della natura.

Hong Island - Thailandia

Phi Phi Islands

Koh Phi Phi Krabi

Leonardo di Caprio, nel film “The Beach”, ci arrivava a nuoto. La fama che il film ha portato, a Maya Bay in particolare, è stata controproducente. La baia è stata presa d’assalto dai turisti tanto da costringere le autorità a chiudere l’accesso per salvaguardare la sopravvivenza dell’ecosistema marino delicatissimo. Le altre baie, delle due isole principali che compongono l’arcipelago, sono visitabili e non ti deluderanno. Te lo assicuriamo. Il mare turchese, la barriera corallina, la sabbia bianca, la vegetazione rigogliosa, tutto quello che ti circonda saprà lasciarti senza fiato. Lo stupore che proverai davanti a così tante meraviglie della natura sarà unico e irripetibile.

Esplora nel dettaglio le Phi Phi Islands e scopri le altre isole del Mare delle Andamane

incontaminata e seducente

Koh Lanta – L’isola dalla natura ammaliante

Scoperta solo da pochi anni dai visitatori internazionali, quest’isola conserva ancora un’atmosfera autentica e selvaggia. Le numerose spiagge di sabbia fine, anche durante l’alta stagione, non sono mai affollate; la presenza di piccole attività a conduzione locale ti daranno la possibilità di godere del mare, in un contesto molto rilassato senza rinunciare alle comodità. Inoltre, la vita sottomarina saprà stupirti ogni volta che ti immergerai.
Non perdere l’occasione di visitare questa sorprendente isola.

Tutti i dettagli su cosa fare, come arrivare e quando andare a Koh Lanta nel nostro blog

Krabi – Come Arrivare 

L’aeroporto di Krabi è moderno e molto organizzato. Il collegamento con l’aeroporto internazionale Suvarnabhumi di Bangkok è garantito da voli giornalieri effettuati da Thai Airways e Bangkok Airways, mentre, dall’aeroporto di Don Mueang si può arrivare a Krabi con le compagnie low cost come AirAsia. La durata del volo è di circa un’ora e 30 minuti e l’aeroporto si trova nei dintorni di Ao Nang.

Inoltre, è possibile raggiungere Krabi direttamente da Chiang Mai in circa due ore di trasvolata. Questa ampia offerta di voli rende il trasferimento in aereo il modo ideale per raggiungere questa meravigliosa provincia.
Per muoversi nei dintorni di Krabi e tra le isole, noi raccomandiamo un autista privato o un tour organizzato, in modo tale da poter gestire meglio i tempi. Se, invece, il contrattare e la ricerca del mezzo per spostarsi fa parte della tua idea di viaggio, avrai a disposizione diverse opzioni come i colorati Songthaew, gli esotici Tuk Tuk o gli affollati bus.

krabi-aeroporto

Krabi – quando andare

Il periodo migliore per visitare Krabi è durante la stagione secca, da novembre ad aprile, quando il rischio piogge è al minimo e l’umidità è accettabile.
Da metà aprile a maggio si entra nel periodo pre monsonico, con l’umidità – e di conseguenza le temperature – che aumenta e il rischio di pioggia che si fa più serio. Le precipitazioni, però, si concentrano per lo più durante le ore serali.
La stagione delle piogge si concentra tra giugno e ottobre con rovesci temporaleschi di grande portata. I mesi più piovosi sono settembre e ottobre.

Krabi - Thailandia - meteo

Consigli utili

Come abbiamo visto, le isole ricoprono un ruolo fondamentale nell’esplorazione della provincia di Krabi. Quindi, se non sopporti molto il rollio delle barche, ricordati di procurarti dell’antiemetico.
Sentiamo di darti, inoltre, il sempre valido consiglio di limitare al massimo la produzione di rifiuti non biodegradabili: usa il meno possibile buste e bottiglie di plastica e cerca di evitare i prodotti imbustati singolarmente.
Ricordati che, nelle zone tropicali vicino l’equatore, i raggi solari sono quasi perpendicolari al terreno: una crema solare dall’alto fattore protettivo è indispensabile, così come degli indumenti in cotone o lino. Tenta di evitare i capi sintetici.
Goditi il tuo soggiorno nella meravigliosa provincia di Krabi e buone vacanze in Thailandia.

Oggi andiamo a…

Costruisci il tuo viaggio su misura, scegliendo fra le tante mete imperdibili di questa fantastica terra. Non sai dove andare? Segui le tue passioni: leggi le nostre guide tematiche di approfondimento.