La Thailandia è aperta al turismo internazionale dal 1 novembre 2021. Il TAT (Tourism Authority of Thailand) ha rilasciato una lista di 63 Paesi – inclusa l’Italia – definiti “sicuri”. I viaggiatori provenienti da questi Paesi potranno viaggiare in Thailandia senza obbligo quarantena a patto di soddisfare alcuni requisiti.
Vediamo perciò cos’è il Thailand Pass e come ottenerlo.

Per ricevere maggiori informazioni e pianificare un viaggio in Thailandia

Thailand Pass – di cosa si tratta?

Durante il biennio 2020-2021 per poter entrare in Thailandia era necessario il Certificate of Entry (COE), un certificato rilasciato dall’Ambasciata Thailandese. Il documento è ottenibile solo da alcune categorie di persone come i residenti, gli operatori sanitari o i diplomatici.
Dal 1 Novembre il COE è stato sostituito dal Thailand Pass: un sistema digitale di caricamento dati in cui verranno raccolti i documenti sanitari come il certificato di vaccinazione e gli altri documenti necessari per il viaggio. Questo permette di rendere la procedura più snella.

Lista paesi no quarantena tailandia

Come ottenere il Thailand Pass: requisiti e documenti

I viaggiatori vaccinati provenienti dai 63 Paesi della lista potranno richiedere il Thailand Pass presentando i seguenti documenti:
– Certificato vaccinale: il ciclo completo di vaccinazione deve essere stato effettuato almeno 14 giorni prima della partenza con un vaccino approvato dall’OMS o dal Ministero della Sanità pubblica thailandese (Pfizer, BioNTech, AstraZeneca, Moderna, J&J, Sinovac, Sinopharm, Sputnik V). In alternativa deve essere presentata la certificazione di avvenuto contagio e guarigione da Covid-19.
– Polizza assicurativa: deve avere un massimale di almeno 50.000 US$ che copra tutto il viaggio e le spese mediche in caso di ricovero.
– Conferma di prenotazione e pagamento di almeno una notte in una struttura ricettiva autorizzata (SHA+, AQ, OQ, AHQ).
– Copia del passaporto.
– Prenotazione del volo.
– PCR Test eseguito almeno 72 ore prima della partenza..

Come ottenere il Thailand Pass? ci pensiamo noi!

hotel autorizzati thailandia

Quali sono gli hotel autorizzati al primo soggiorno in Thailandia

Come dicevamo sopra, la prenotazione della prima notte di soggiorno in Thailandia deve essere effettuata presso una delle strutture ricettive autorizzate dal Governo, in attesa dell’esito del Covid test effettuato all’arrivo. Il viaggiatore quindi dovrà attendere in albergo il risultato del primo tampone e, dopo aver ottenuto il risultato negativo, potrà spostarsi nelle zone turistiche in Thailandia prive di restrizioni.
Attenzione: il costo del tampone è a carico del viaggiatore.

Quali sono questi hotel?
– Hotel SHA+: sono le strutture in cui più del 70% del personale è vaccinato. Sono numerosissime e seguono tutti i protocolli sanitari.
– Hotel AQ: sono le strutture prenotabili sia da chi proviene dai Paesi esenti da quarantena, sia dalle nazioni che necessitano ancora la quarantena. AQ significa Alternative Quarantine.
– Hotel OQ: le strutture denominate Organizational Quarantine sono quelle riservate agli studenti stranieri che frequentano un istituto approvato dalle autorità thailandesi.
– Hotel AHQ: riservati a chi entra in Thailandia con problemi di salute complessi e necessita di trattamento.
Quindi, in linea di massima, chi proviene dall’Italia per turismo prenoterà per lo più negli hotel appartenenti alle prime due categorie.
Attenzione: il trasferimento dall’aeroporto all’hotel non può avvenire con taxi privati o con mezzi pubblici, ma solo con i mezzi a disposizione dell’hotel in cui si prenota.

Il Thailand Pass renderà l’accesso alla Thailandia più controllato e sicuro. Ricorda che la richiesta va inoltrata almeno 7 giorni prima della partenza e che si tratta di un certificato individuale. Se quindi se viaggi in famiglia ogni persona deve compilare una richiesta, esclusi i bambini sotto i 12 anni.

Il Thailand Pass è obbligatorio solo per chi entra in Thailandia per via aerea.

Richiedi il Thailand Pass con noi